Baldi Marco – Chitarra Elettrica

Marco Baldi

Nato nel 1996, inizia lo studio della chitarra moderna (e teoria/armonia) presso l’IMP di Aviano all’età di 8 anni. Prosegue con costanza seguito da diversi insegnanti: Gigi Todesca, Francesco Tizianel, per poi concludere gli studi, diplomandosi con il massimo dei voti (2015), sotto la guida del maestro Roberto Colussi. Grazie al quale approfondisce e affina la tecnica, affrontando al contempo vari stili musicali: Fusion, Jazz, Rock, Blues, Funk, Hard Rock, Heavy Metal, Progressive, (…), percorso che gli consente di essere molto versatile.

Parallelamente segue alcune lezioni di impostazione e tecnica vocale con Laura Battel.

Dal 2016 segue lezioni private con Carl Verheyen (Supertramp)

Dal 2017 segue lezioni private di chitarra Jazz con Alessio Menconi

Dal 2016 frequenta con ottimi risultati il Conservatorio “A. Steffani” di Castelfranco Veneto, ad indirizzo “Chitarra Jazz”, studiando con: Michele Calgaro (chitarra), Gianluca Carollo, Francesca Bertazzo, Alessandro Viola, Diego Basso, Riccardo Brazzale, Luca Garro

Negli anni si perfeziona partecipando a diversi seminari: Guthrie Govan, Tuck Andress, David Becker, Federico Malaman, Trio Bobo

Stilisticamente è un chitarrista Fusion, Jazz-Rock, Rock-Blues e Funk. Influenzato da guitar heroes come Eric Johnson, Robben Ford, Carl Verheyen, Martin Miller, Joe Bonamassa, Al Di Meola, Mike Stern, Pat Metheny…

È attivo in diverse formazioni:

Jank (Jazz-Funk / Fusion);

Django (Progressive Rock / Hard Rock);

Not2Acoustic;

Steffani’s Pop Ensamble (Bigband Funk-Pop);

IMP.Act

 

Dal 2015 è docente di chitarra moderna e teoria/armonia presso l’IMP di Aviano.

ALTRO:

Canto (Jank, Django, Not2Acoustic)_ Ha seguito lezioni di canto moderno con Laura Battel, e canto jazz con Francesca Bertazzo

Basso_ Si avvicina allo strumento ispirato da Mark King (Level 42) e prosegue da diversi anni gli studi come autodidatta

Nel 2015 si diploma come perito informatico (con 100/100) all’ ITST “J.F. Kennedy” di Pordenone.

https://www.facebook.com/marco.baldi.146

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *